Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘eric schmidt’

Parliamo di Eric Schmidt, ossia nientemeno che il CEO di Google, che ha recentemente parlato in un convegno a Orlando su come sarà il web tra cinque anni. Ora, personalmente non amo i guru e non apprezzo le profezie, pero’ se proprio qualcuno va ascoltato, Schmidt un curriculum lo possiede.

C’è un video ritagliato dall’intero intervento su You Tube (piu’ orientato all’aspetto business ) e pubblicato su Tube Chop (un simpatico sito dove possiamo ritagliare segmenti di video di you tube e condividerli). Dura soltanto sei minuti ma ovviamente è in inglese. Riprendo pero’ una sintesi dell’intervento che ha fatto Read Write Web e che puo’ aiutare l’ascolto.

Secondo Schmidt nell’arco di cinque anni:

  • internet sarà dominato da contenuti in lingua cinese.
  • i ragazzi di oggi sono il modello di come sarà il web in cinque anni. Sono in grado di saltare da una applicazione all’altra senza interruzioni.
  • I computer saranno in grado di fare molto, molto di più rispetto ad oggi.
  • Nell’arco di cinque anni (in realtà Schmidt puntualizza che questo è riferito al mondo occidentale) ci saranno connessioni superiori a 100MB in performance e quindi la distinzione tra TV, radio e web sparirà.
  • Si guadagnerà sul serio con You Tube e tutti i contenuti si indirizzeranno verso il video .
  • L‘informazione in tempo reale (ndr: ad esempio twitter) sarà disponibile esattamente alla stessa stregua delle altre informazioni e vogliamo (google) includerla nei nostri risultati di ricerca.
  • A causa della propensione fondamentale verso i contenuti generati dagli utenti le persone ascolteranno di più le altre persone rispetto alle fonti tradizionali. Come fare poi  il ranking di queste informazioni è la grande sfida. Schmidt crede che Google ce la faccia.

Complimenti. Ai contenuti in cinese davvero non ci pensavo.

P.S. noto da wikipedia che Schmidt prende un salario di un milione di dollari all’anno, che non sono bruscolini. Google guadagna 44 dollari al secondo,  che significa dai 10 ai 20 miliardi di dollari all’anno. (fonte il blog di Luca Mercatanti).  Non sono bruscolini neppure questi.  Alcuni amministratori di mostruose società italiane hanno guadagnano decine di volte tanto per fare fallire ciò che toccavano.

Annunci

Read Full Post »